Min Chung

Rossini, Mendelssohn Bartholdy, Beethoven

Calendario eventi
Chiudi

Programma

  • Gioachino Rossini:

    Ouverture zu "Il Signor Bruschino"

  • Ludwig van Beethoven:

    Concerto per pianoforte e orchestra n. 3 in do minore, op. 37

  • Felix Mendelssohn Bartholdy:

    Sinfonia n. 4 in la maggiore, op. 90 “Italiana”

Descrizione

Il concerto si apre con l'ouverture de Il signor Bruschino, una delle cinque farse che Rossini scrisse per il Teatro San Moisè di Venezia. L'opera racconta la beffa ordita da Florville che, per convolare a nozze con l’amata Sofia, finge con il tutore di lei di essere il figlio del signor Bruschino, al quale il vecchio Gaudenzio ha già promesso la giovane in sposa. Si prosegue poi con il Terzo Concerto per pianoforte e orchestra di Beethoven, la chiave di volta tra il concerto classico e quello pienamente ottocentesco. Se l’irruenza della parte pianistica, qui interpretata dal Premio Busoni 2021 Jae Hong Park, denota già un temperamento preromantico, classico è ancora l’equilibrio tra solista e orchestra, oltre che il taglio marcatamente improvvisativo di molti passaggi. Lo sa bene lo sfortunato voltapagine di Beethoven, che alla prima esecuzione dovette in qualche modo interpretare un cumulo di segni “incomprensibili come un geroglifico egizio” appena abbozzati sulla parte, mentre Beethoven in parte improvvisava, in parte andava a memoria. A concludere, l'omaggio musicale di Mendelssohn all'Italia: la sua sinfonia n. 4, abbozzata durante il soggiorno dell'autore nel nostro paese tra il 1831 e il 1832, tra Venezia e Napoli. Definita dal compositore stesso come "la musica più gaia che io abbia composto", la Sinfonia Italiana è piena di luce mediterranea e animata da una esuberante gioia di vivere. Esuberanza che trova il culmine nel Saltarello, finale che riproduce e rievoca liberamente gli atteggiamente e le cadenze della popolare danza romana.

Cast

Info biglietti

Potete acquistare i biglietti online o alla biglietteria dell’ Fukuoka Symphony Hall.