Pausa pranzo & aperitivo in musica

Pubblicato
Lunedì
28 Febbraio 2022

2250strumento
1200strumento

Il ciclo Strumento Protagonista è una novità assoluta introdotta nella Stagione Sinfonica 2021/2022, che prevede 4 concerti da 30 minuti ad orari inusuali. L’Auditorium di Bolzano apre infatti le porte a un orario inedito, alle 13.30 e alle 19, (a Trento solo alle 19) differenziandosi dai concerti serali e venendo incontro alle esigenze di un pubblico nuovo. Questa serie di concerti, per orario e durata, permette di integrare perfettamente la musica nella routine di ufficio o di studio, dando la possibilità agli spettatori, in pausa pranzo, dopo lavoro o dopo una lezione, di rigenerarsi a fine mattinata o giornata. Una pausa pranzo & un aperitivo in musica, una mezz’ora avvolti dalle note dei musicisti dell’Orchestra Haydn, con un protagonista diverso ad ogni appuntamento.

HAYDN_2021_StagioneSinfonica_Sito_Mandolini_2250x1070
HAYDN_2021_StagioneSinfonica_Sito_Mandolini_1200x1200

Marco Mandolini

Partiamo il 30 marzo a Bolzano e il 31 a Trento con il violino di Marco Mandolini (maestro concertatore e solista) e la viola di Margherita Pigozzo, solisti della Sinfonia Concertante per violino, viola e orchestra K 364 di Mozart. Il compositore la scrive nel 1779, anno in cui si vede costretto a tornare a Salisburgo e riassumere il ruolo di servitore del principe-vescovo, ed è considerata la più ambiziosa e perfetta di tutte le sue creazioni di quel periodo.

HAYDN_2021_StagioneSinfonica_Sito_Ferrario_2250x1070
HAYDN_2021_StagioneSinfonica_Sito_Ferrario_1200x1200

Stefano Ferrario

Il secondo appuntamento è il 25 il 26 aprile, con il violino di Stefano Ferrario, maestro concertatore della Sinfonia per archi n. 9 di Mendelssohn. La Sinfonia è nota anche con il nome di Svizzera, perché il giovanissimo autore (aveva solo 14 anni) la compone a memoria della vacanza compiuta in Svizzera nell’estate 1822.

HAYDN_2021_StagioneSinfonica_Sito_Quintetto_2250x1070
HAYDN_2021_StagioneSinfonica_Sito_Quintetto_1200x1200

Quintetto di fiati dell'Orchestra Haydn

Il ciclo prosegue il 18 e il 19 maggio con i fiati solisti della nostra Orchestra. Eseguiranno Royal Fireworks Music (nella versione per 7 strumenti a fiato) composta da Händel per la casa reale inglese per festeggiare la conclusione della guerra di successione austriaca a favore dell’Inghilterra e Kleine Kammermusik di Hindemith, considerata il manifesto del neo-oggettivismo, in cui gli elementi della tradizione, passati attraverso il filtro dell’ironia, sembrano acquistare una luce nuova, un aspetto di assoluta “modernità”.

HAYDN_2021_StagioneSinfonica_Sito_Rivani_2250x1070
HAYDN_2021_StagioneSinfonica_Sito_Rivani_1200x1200

Jacopo Rivani

L’ultimo appuntamento è il 30 e il 31 maggio con il pianista Emanuil Ivanov, che suonerà con l’Orchestra Haydn sotto la direzione del Maestro Jacopo Rivani. In programma il Concerto per pianoforte n. 1 di Mendelssohn, che inizia a scriverlo durante un viaggio in Italia nel 1830 e lo conclude l’anno dopo a Monaco.